Differenza tra Redirect 301 vs 302

Quali sono le principali differenze tra status code 301 e 302?

Seppure a livello di esperienza utente risultano 2 tecniche praticamente identiche, lato crawler i 2 status code hanno 2 significati completamente diversi. Il Redirect 302 è un re-indirizzamento temporaneo mentre il Redirect 301 è permanente. Nei paragrafi a seguire analizzeremo nello specifico quando utilizzare una direttiva e quando l’altra.

Che cos’è un redirect 301?

Un Redirect 301 viene utilizzato per assicurarsi che i motori di ricerca e i visitatori del nostro e-commerce vengano indirizzati alla pagina di destinazione corretta in modo permanente. Questo significa che la vecchia pagina, dopo un po’ di tempo che la regola di Redirect è attiva e digeribile dagli spider, sarà rimossa dall’indice del motore di ricerca e sostituita con la pagina di destinazione (pagina nuova).

In altre parole, se avete cambiato l’indirizzo fisico (URL) di una pagina in modo permanente, questa tipologia di Redirect fa al caso vostro.

Un redirect 301 può essere gestito tramite .htaccess (Server Apace), Nginx e web.config (IIS) ma anche tramite linguaggi di script, come ad esempio Javsacript, tuttavia ne sconsigliamo l’utilizzo poichè non è il modo corretto per comunicare al motore di ricerca un cambiamento di indirizzo. Se lavorate con piattaforme CMS come ad esempio WordPress e Magento, esistono dei componenti aggiuntivi che agevolano la gestione dei reindirizzamenti. Se stai cercando informazioni sulla migrazione SEO di un ecommerce, ti suggeriamo di consultare la sezione dedicata dove troverai molte più informazioni a riguardo.

Che cos’è un Redirect 302?

Un redirect 302 viene utilizzato per indicare ai motori di ricerca che il re-indirizzamento non è permanente ma sarà attivo per un periodo di tempo limitato. A differenza della regola precedente, questa direttiva può essere comunicata anche via Javascript, ad ogni modo è sempre preferibile passare tramite file di configurazione.

Potreste aver bisogno di creare dei re-indirizzamenti temporanei quando dovete pubblicare una welcome-page temporanea, se dovete fare degli A/B test, o se dovete fare manutenzione su uno o più gruppi di pagine online e già indicizzate sui motori di ricerca.

In che modo i Redirect 301 e 302 influiscono il posizionamento sui motori di ricerca?

Cosa succederà al tuo “link juice” usando 301 e 302? Matt Cutts in un video ha detto che l’uso di Redirect 301 non creerà una perdita di link juice. Ci sono scettici che affermano che un Redirect 301 può comportare una perdita del 15% di “link juice”. Quando viene utilizzato un Redirect 302, non dovrebbe avere alcun impatto su PageRank, Page Authority e sul valore del traffico. L’utilizzo di un reindirizzamento 302 per errore può causare confusione e influire negativamente sulla visibilità del motore di ricerca. Quale reindirizzamento è migliore? Ogni reindirizzamento ha uno scopo diverso. Per un cambiamento permanente che si classificherà per la SEO, un reindirizzamento 301 è necessario e compreso dai motori di ricerca.

Il reindirizzamento 302 deve essere utilizzato solo se si tratta di una modifica temporanea e spesso vengono utilizzati perché è più facile creare quell’istanza rispetto al reindirizzamento 301 permanente.

Vuoi aumentare la tua visibilità online?

Parlaci del tuo progetto

In questo articolo...

Potrebbe interessarti anche...

Indicizzazione e-commerce

Cosa significa indicizzare un e-commerce? Come funziona l’indicizzazione sui motori di ricerca e cosa fare se il vostro negozio online non si indicizza Oggi tratteremo una tematica che in moltissimi