11 Tool per generare titoli migliori: non restare senza idee!

È la prima impressione quella che conta, almeno per i titoli. L’attenzione del tuo lettore è preziosa e hai pochi secondi per conquistarla. Cosa può aiutarti? Anzitutto creatività ed esperienza, meglio se coniugate con i tool giusti. Abbiamo allora selezionato per te 11 strumenti per titoli sbalorditivi!

Le headline che funzionano meglio sono quelle che promettono al lettore un beneficio

David Ogilvy

Nel content marketing le headline hanno una funzione basilare. I tool che ti presentiamo possono aiutarti in tantissime circostanze. Non solo per i post blog.

Non pensare comunque che questi strumenti da soli bastino a generare interesse interpretando pain point e benefici attesi dal target a cui ti rivolgi. Sono una valida risorsa per ottimizzare un titolo o, più semplicemente, per ricevere uno spunto in caso di mancanza di idee.

Un ulteriore limite che devi considerare è l’utilizzo della lingua inglese. Ebbene sì, i tool più efficaci sono pensati prevalentemente per un pubblico anglofono. Armati quindi di un po’ di pazienza e traduci con le parole giuste per la tua audience.

Gli 11 tool per la creazione dell’headline perfetta

  • Contentrow Headline Generator www.contentrow.com/tools/headline-generator

È davvero semplice. Digiti il topic di tuo interesse e ti propone diverse headline che puoi usare in vari ambiti di pubblicazione. Ad ogni titolo viene attribuito un quality score sulla scorta di parametri quali presenza di contenuti emozionali, utilizzo di superlativi e numeri. Puoi esaminare i risultati utilizzando anche filtri di categoria.

  • Portentwww.portent.com

Anche in questo caso puoi contare su una risorsa davvero semplice, ma che ti consente di esplorare un argomento in pochi istanti. Una volta digitata la parola chiave, ti viene presentato un titolo catchy che la contiene. Se non ti piace, basta premere il pulsante “See Another Title”. Essendo contenuti generati automaticamente, talvolta vengono fuori frasi inverosimili, ma nel complesso ti consiglio di provarlo se sei a corto di idee.

  • BlogAboutwww.impactplus.com/blog-title-generator/blogabout  

Come lascia intuire il nome stesso, si tratta di una risorsa digitale indicata principalmente per chi vuole migliorare la qualità dei titoli del proprio blog. Vengono presentati dei pattern che sfruttano numeri, power word e altro per donare maggiore appeal ai tuoi contenuti.

  • HubSpotwww.hubspot.com/blog-topic-generator

Restando in tema di blog, se sei a corto di ispirazione, potresti provare HubSpot. Ti basta inserire qualche termine (utile per il tuo progetto) per ottenere interessanti spunti. Suggerimenti che potrebbero stimolare la tua creatività aiutandoti a trovare il titolo che stavi cercando.

  • MonsterInsightswww.monsterinsights.com/headline-analyzer

A differenza degli strumenti presentati fin qui, MonsterInsights ti permette di avere un’analisi dei titoli, evidenziando punti di forza e debolezza. La valutazione viene sintetizzata da un punteggio. Ad essere utile è soprattutto la sezione relativa alle criticità. Dopo aver apportato le modifiche che si ritengono necessarie, è possibile eseguire una nuova scansione.

  • Sharethroughheadlines.sharethrough.com

Continuiamo con gli strumenti che ti permettono di acquisire una valutazione tecnica. Sfruttando Sharethrough, ottieni un headline quality score complessivo, nonché un punteggio relativo a engagement e impression. Il sito fornisce poi alcuni suggerimenti per migliorare la qualità delle tue headline.

  • Blog Title Generator by SEOPressorseopressor.com/blog-title-generator

Blog Title Generator è lo strumento messo a disposizione da SEOPressor che ti propone davvero tanti titoli, creati in rapporto alla keyword digitata. Puoi indicare all’algoritmo di che tipo di termine si tratta (espressione generica, brand, evento, località, eccetera).

  • Buzzsumoapp.buzzsumo.com/content

È una delle risorse più interessanti di questa nostra selezione. Si smarca dalle altre perché sfrutta contenuti già pubblicati e davvero apprezzati dal pubblico digitale. Devi riportare sulla barra di ricerca il topic che stai esplorando e riceverai l’elenco dei titoli che hanno determinato maggiore engagement. Sono indicati i numeri generati dalle headline sulle diverse piattaforme social. Può essere utile filtrare i risultati rispetto ai criteri di ricerca, purché ovviamente funzionali al proprio progetto.  

  • IsItWP Headline Analyzer – www.isitwp.com/headline-analyzer

Per migliorare i tuoi titoli,IsItWP Headline Analyzer fornisce una valutazione di cui fanno parte, insieme al punteggio complessivo, i criteri rilevanti: lunghezza (sia come numero di caratteri che di parole), sentiment, termini che hanno un valore emotivo, presenza di parole comuni e power word. Apportate le modifiche del caso, conviene sempre eseguire una nuova scansione per appurare in che misura sono stati implementati effettivi miglioramenti.

  • OptinMonsteroptinmonster.com/headline-analyzer

Come avrai capito, il miglioramento di un contenuto passa sempre da una sua attenta analisi. OptinMonster’s Headline Analyzer è uno di quegli strumenti che non può mancare nella tua cassetta degli attrezzi professionale. I fattori rispetto ai quali viene determinata la validità della tua creazione sono molteplici, tra questi figurano Word Balance, Word Count, Uncommon Words, Sentiment. È implementata anche la pratica Google Search Preview.  

  • Coschedule Headline Analyzer coschedule.com/headline-analyzer

Ti segnaliamo un ultimo strumento di analisi. Oltre a poterlo utilizzare come ulteriore termine di confronto, Coschedule Headline Analyzer prevede una consultazione più immediata. Sì, perché puoi usarlo come semplice estensione di Chrome.

Il ruolo della creatività in un titolo brillante

Ogni strumento può contribuire al successo dei tuoi contenuti, ma va sempre considerato per quello che effettivamente è: un pratico supporto. Non illuderti di trovare la risposta perfetta solo con un click. Sono tante le variabili da considerare e i tool non possono conoscerle, né tanto meno interpretarle correttamente.

A chi ti rivolgi, com’è composto il piano editoriale, come si integra il tuo progetto di copywriting all’interno della digital strategy? Queste sono solo alcune delle domande da cui passa la scelta del titolo perfetto, ovvero quello che interpreta al meglio gli obiettivi da raggiungere.

Insomma, modelli, numeri, suggerimenti e idee originali sono un’ottima base di partenza. Senza però il tuo animo creativo e la tua capacità analitica, il risultato sarà mediocre. Chiunque può usare questi tool, non tutti lo fanno con originalità: prova sempre a stupire, almeno un po’.  

SEO per STORE MANAGER

Ecco il nostro libro che spiega il nostro metodo di lavoro con ben 15 casi studio al suo interno. Guida all’acquisizione di un metodo per ottimizzare e dare maggiore visibilità al tuo e-commerce, brand o azienda.

Ideale per SEO, store manager, imprenditori e proprietari di e-commerce.

Vuoi aumentare la tua visibilità online?

Parlaci del tuo progetto

In questo articolo...

Potrebbe interessarti anche...

First Input Delay (FID) – La Nostra Guida

Ormai siamo giunti al tanto atteso mese di Giugno in cui vedremo diventare effettivo l’aggiornamento algoritmico Google Page Experience.Se ne parla ormai da molto tempo ed originariamente era previsto per il